CANNUCCE: CARTA, PLASTICA O BIODEGRADABILI?
Giu 6, 2024

Le cannucce sono prodotti monouso che possono avere un impatto significativo sull’ambiente se, ad esempio, realizzate in plastica tradizionale. Queste sono la tipologia più conosciuta e utilizzata da tutti fino a qualche anno fa. Oggi il loro utilizzo non è più possibile e regolamentato dal Decreto Legislativo 2019/904 che vieta proprio la vendita di materiale in plastica.

L’introduzione di questa regolamentazione si è resa necessaria per il danno che la plastica ha portato al nostro ambiente. Si pensi, ad esempio, che l’utilizzo delle cannucce in plastica, negli Stati Uniti, negli anni precedenti all’adozione di comportamenti di consapevolezza ambientale, era pari a una cifra vicina ai 500 milioni, come pubblicato sul sito di Eco Cycle, in occasione della Be Straw Free Campaign. Se a questo numero si aggiungono poi gli altri Paesi del mondo è facile arrivare ad una vera e propria cifra da capogiro.

Oggi queste stime stanno cambiando rapidamente proprio grazie all’introduzione di politiche volte a limitare o vietare l’uso di cannucce di plastica monouso.

Un inquinamento plastico rivolto ad ecosistemi marini, minaccia non solo la vita marina stessa, ma può contaminare tutta la catena alimentare. Collegandosi a questo argomento non va sottovalutato nemmeno il pericolo della plastica per la fauna selvatica, che può ingerirla accidentalmente. La produzione di cannucce di plastica richiedeva, inoltre, l’utilizzo di risorse fossili non rinnovabili, come il petrolio o il gas naturale. Questo contribuisce alla deforestazione, all’estrazione di combustibili fossili e all’emissione di gas serra, aggravando il problema del cambiamento climatico.

Per mitigare questi impatti ambientali si devono adottare alternative più sostenibili, che sono già state introdotte sul mercato e sono un segnale concreto dell’impegno a voler contribuire ad un’economia di tipo più sostenibile.

Nello specifico caso delle cannucce i due esempi di prodotti che vanno a sostituire quelle in plastica sono: le cannucce di carta e le cannucce biodegradabili.

La scelta tra cannucce di carta o biodegradabili dipende da vari fattori, tra cui l’impatto ambientale, la funzionalità e le preferenze personali.

Le cannucce di carta sono realizzate con carta riciclabile e biodegradabile. Sono una scelta ecologica poiché sono composte da materiali naturali e possono essere smaltite facilmente insieme ai rifiuti organici.

Tuttavia alcuni tipi di cannucce di carta potrebbero ammorbidirsi dopo un certo periodo di utilizzo e non essere ideali per tutte le bevande, in particolare quelle calde o che richiedono una durata maggiore.

Alcas ha progettato delle cannucce in carta, resistenti, monouso e con un rivestimento in grado di renderle idonee a temperature differenti.

Le cannucce biodegradabili sono realizzate, invece, con materiali compostabili che si degradano naturalmente senza lasciare residui dannosi. Queste possono essere realizzate con PLA (acido polilattico), oppure amido di mais o altre fonti vegetali.

Da un punto di vista ambientale le cannucce di carta e biodegradabili sono le opzioni più sostenibili, che rispettano l’ambiente e prevedono uno smaltimento di tipo ecologico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *